Ingredienti per 4 persone:
4 costolette di carrè di vitello, tagliate alte quanto l’osso
2 uova
Pangrattato grattugiato grosso q.b.
100 g di burro
Sale q.b.
Un limone

Procedimento:
Incidere l pelle esterna delle costolette ed appiattirle con il batticarne.
Sbattere bene le uova ed immergere le costolette una per volta, ad eccezione del “manico” d’osso.
Passare la carne nel pangrattato, premendo con il palmo della mano affinché aderisca bene e non si stacchi nel corso della cottura.
Scaldare il burro in un tegame basso che contenga tutte le fette di carne; non appena il burro inizia a schiumare, unite le costolette.
Far cuocere per 7 – 8 minuti su un lato, quindi girarle, salarle in superficie e terminare la cottura sull’altro lato.
Impiattare e servire guarnite con spicchi di limone.
Le costolette alla milanese sono ottime anche gustate fredde.
Una tendenza estiva, ma non la tradizione, le vede servite con una concassè di pomodoro fresco.

Il mio suggerimento:
Senza nulla voler togliere alla ricetta originale o tradizionale, a me piace unire al pangrattato un trito finissimo di odori (rosmarino, salvia e timo) in una quantità minima, che solo dia un po’ di profumo alla carne.
D’estate preferisco servirle fredde, su un letto di insalatina fresca (quella che gradite maggiormente), o con l’insalata iceberg tagliata sottilissima, che mantiene comunque la croccantezza ed ha un effetto rinfrescante.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: