I fratelli Amleto e Renato Sanguinetti, nel lontano 1906, aprono per primi a Milano un negozio di francobolli per collezione, in via San Giovanni in Conca, la quale, negli anni 20, col rifacimento urbanistico della piazza Missori, lascia lo spazio a via Albricci.
In quella sede, trovano ospitalità i soci di uno dei primi circoli filatelici italiani, l’Unione Filatelica Lombarda.
Con la scomparsa di Amleto, alla fine della seconda guerra mondiale, il giovane Renato deve ricominciare da zero, con un negozio svuotato dai bombardamenti.
Ma riesce a far rinascere l’azienda, che recentemente, gestita dal nipote Oscar, ha festeggiato un secolo di attività.
Renato Sanguinetti, figura di spicco della filatelia milanese, è stato tra i fondatori della Borsa Filatelica Nazionale, tuttora attivo centro di aggregazione per i commercianti filatelici.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: