Il 2 Giugno 1960, con decreto di Sua Eminenza il Cardinal Montini, nasce la parrocchia dei Santi Patroni d’Italia, San Francesco d’Assisi e Santa Caterina da Siena. Il 17 Luglio dello stesso anno, lo stesso Montini inaugura l’attività: non lo accoglie un tempio maestoso, ma un’umile capanna di legno.

La nuova chiesa viene benedetta alle ore 17.45 del 24 Dicembre 1964. Su tutto, la pace e la poesia della vicina Cascina Arzaga.

Bisognerà attendere fino al 9 Giugno 1965, quando Paolo VI benedirà la prima pietra del nuovo tempio.
La bellissima chiesa dei Santi Patroni d’Italia Francesco d’Assisi e Caterina da Siena, opera di un architetto milanese, Vincenti, è a forma di tenda, con cuspide piramidale, contenente sei campane in verticale (il significato della forma di tenda è da ricercarsi nella traduzione letterale di Giovanni, 1,14: “e pose la sua tenda in mezzo a noi”).
L’edificio, preceduto da pronao a pensilina, è caratterizzato dalla slanciata struttura piramidale della guglia campanile, alta 45 metri.
L’interno, con muri perimetrali bassi e larga copertura a falde, richiama gli elementi a spicchi di una tenda; la luce proviene da tagli verticali nei muri perimetrali e da un’ampia vetratura nella torre campanaria a sezione triangolare posta sopra all’altare.
Da notare il pregevole effetto ottico prodotto dalle due colonne che, insieme alle travi di sostegno del campanile, formano la lettera “M”, iniziale del nome di Maria.
La cappella della chiesa è il centro di un’intensa attività liturgica ed eucaristica.
Vi è appeso un bellissimo olio su tela, raffigurante la Sacra Famiglia.
Annesso alla chiesa, si trova il Battistero, con l’acqua che piove dall’alto, quasi sgorgando dalla pietra che lo sovrasta, in sette zampilli, che simboleggiano i doni dello Spirito Santo.
L’altare, opera di Renato Valcavi, ha la base in rame sbalzato, raffigurante i più importanti tra i Santi cristiani.
Alle spalle dell’Altare Maggiore, vi è un pregevole mosaico, creato da Giuseppe Valerio, con incastonato il tabernacolo.
Ai due lati di questo, vi sono rappresentate le figure di San Francesco e Santa Caterina, accompagnati dagli Angeli Custodi.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: