Il ristorante apre nel 1952 con Duilio Matteoni, che lo cede nel 1958 a Egisto Arrigoni.
La prima sede del locale è in via Dante 9, prima di trasferirsi, nel 1969, nella sede attuale all’interno del Teatro Dal Verme.
L’edificio è del 1870 e recentemente è stato ristrutturato per farne sede di concerti, incontri, convegni, dibattiti.
Al ristorante viene data subito un’impostazione netta, basata sulla qualità di una cucina di alto livello, su una carta che propone molti piatti della tradizione toscana, impostata sulla genuinità dei prodotti e lo stile delle lavorazioni, non ignorando le usanze meneghine.
A frequentarlo, soprattutto i funzionari della Borsa e della Camera di Commercio, managers, rappresentanti del mondo musicale, artistico, politico.
Il ristorante dispone di una grande sala luminosa che si affaccia sul giardino e di una più piccola, illuminata da lampadari ed appliques del 700, tavoli grandi e ben distanziati uno dall’altro, consentendo l’intimità dei frequentatori.
Il giardino ospita delle piante secolari.
Nel 2005, viene venduto ad Alberto Cortesi, già paladino del rispetto delle tradizioni gastronomiche toscane.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: