È un piccolo ma importante simbolo dell’amore per il Made in Italy.
Nel 1927, i nonni di Alessandro Prisco, padre dell’attuale titolare, Alessandra, aprono una sartoria in Via Dante.
L’espansione dell’attività si deve ad Aldo Prisco, che apre un laboratorio di confezioni con 200 dipendenti.
Aldo sposa Angela Goria, la quale conferisce all’azienda molta creatività.
I due acquistano un negozio in Via Orefici, rinominandolo Renna e Sport, che diviene un punto di riferimento per le signore milanesi amanti del taglio classico-sportivo.
L’attività si amplia nella Galleria Trieste, ma Alessandro Prisco si sposta nell’attuale sede di Piazza Diaz nel 1980.
È il negozio delle grandi firme del Made in Italy.
Da tempo, l’azienda cerca di promuovere il proprio marchio anche all’estero.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: