Benvenuto Villa fonda il suo primo atelier a Milano, nel 1876.
Orafo, scultore, alchimista, tra creazioni ed esperimenti, ottiene diversi riconoscimenti alle Esposizioni Universali di Parigi.
A lui, subentra il figlio Giuseppe, che, nel laboratorio di via San Maurilio prima e di Via Manzoni poi, nel 1930, perfeziona la tecnica della maglia in oro, fino a brevettare il “tessuto Villa”, versatile trama di fili d’oro idonea a produrre parures.
I figli di Giuseppe, Adelio ed Alessandro, rilevano la ditta e si dividono i ruoli di gioielliere ed orefice, permettendo a questa di affermarsi compiutamente per il gusto e l’alta qualità delle creazioni, tra cui le spille colorate Paesaggio e Natura.
Negli anni 80, subentra la quarta generazione, con Filippo, Marco e Isotta.
È un piccolo e ricercato punto di riferimento nel cuore di Milano.
Benvenuto Villa ha conseguito sei medaglie alle varie Esposizioni grazie alle sue creazioni: tre d’oro, due d’argento, una di bronzo.
Ha conseguito, altresì, riconoscimenti e onorificenze varie.
Tra le idee di Giuseppe Villa, vi è una riproduzione della Corona Ferrea ospitata nel Duomo di Monza ed il bracciale Ruota della Fortuna, contenente il dispositivo indicatore della profezia astrologica.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: