Letterato e critico teatrale e poeta, nasce a Schio nel 1852 e muore a Milano nel 1914.
E’ detto “Pozza negher” per distinguerlo dal fratello Francesco, detto “Pozza biond”.
Milanese a tutti gli effetti, nonostante la casuale nascita in Veneto, Giovanni collabora a lungo con il Corriere della Sera e nel 1882 è il principale ideatore e primo direttore del periodico satirico Guerin Meschino, che fonda con il fratello (anima e direttore per 30 anni) e con Carlo Borghi, repubblicano e poeta (morto giovanissimo nel 1883).
La risposta del Pozza a Cesare Cantù, in forma di poesia dialettale, è stampata sul Guerin Meschino come fosse una lettera inviata da Carlo Porta dall’altro mondo.
La poesia porta il titolo Lettera di Carlo Porta dall’aldilà e viene riportata nelle “opere” assieme a quella pubblicata invece dal fratello Francesco sul Guerin Meschino e dedicata a Carlo Borghi, dopo la sua morte.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: