Nasce nel 900 nell’omonima via.
Negli anni 60, ne diventa proprietario Gino Liopi, di origine toscana, che mantiene oggi la gestione.
Fino ad allora, l’attività del locale aveva ruotato intorno al vino; col passare del tempo, si comincia a servire una serie di piatti freddi, poi quelli caldi, sino alla metà degli anni 80, quando la bottega si trasforma in un ristorante, con un menu tipico da osteria-taverna.
Affettati e formaggi in abbondanza, con vini doc piemontesi, toscani e marchigiani.
L’edificio che ospita la Taverna era un tempo adibito a rifugiare le carrozze di un palazzo nobiliare del 600, oggi dichiarato monumento nazionale.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: