Nasce a Milano il 28 luglio 1876; si laurea in legge a Pavia nel 1898 ed esercita a Milano la professione. Dotato di senso artistico, ama soprattutto la musica, ma la vita lo costringe ad altre scelte.
Ama anche il dialetto milanese e già a 13 anni scrive le prime rime meneghine che diventano poi tante e tante nel corso degli anni.

 

Nelle sue poesie parla delle bellezze di Milano, ma anche dei suoi difetti e descrive la campagna con cui è in simbiosi.
Utilizza uno stile (vocabili, espressioni, grafia) particolare non sempre apprezzato perchè in disuso, ma che egli di proposito conserva per non “imbastardire” la parlata originale.
E’ amico di Antonio Negri, poeta “colto” della Famiglia Meneghina. Ci lascia nel 1950.
Pubblicazioni
Vita Milanese
Legrij e magôn
L’anema d’on meneghin
Pescecani
Panzanegh – per i nost fioeu
Invedriad del Domm
Carimaa stravaccaa
Ona corsa per Milan
Dodes esempi

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: