L’attuale chiesa di San Cristoforo è composta da due edifici adiacenti; quello a sinistra risale al 1250 e venne costruito nel periodo degli scavi del Naviglio Grande.

L’altro edificio, quello che sorge più vicino al Naviglio, fu costruito fra il 1398 e il 1405; eretto, per conto della cittadinanza, in occasione di una lunga carestia e in ringraziamento per la vittoria ottenuta da Gian Galeazzo Visconti sui francesi ad Alessandria nel 1391.

Il fronte della chiesa più antica è ornato da un ricco portale in cotto, con lunetta a rosone, da tracce di affreschi, da stemmi dei Visconti e della città di Milano.

Anche all’interno, vi sono elementi di notevole rilievo, come, ad esempio, le due arcate che collegano l’aula dell’antica chiesa all’altra.

La navata destra ha due campate con volte gotiche a crociera.

Sulla controfacciata, si trovano una Madonna fra santi e una Crocifissione dei primi del Quattrocento.

Sulla parete di sinistra, si trova un’altra Madonna fra santi, di scuola del Bergognone, mentre sull’abside sono visibili figure di santi cinquecenteschi.

La navata di sinistra è coperta da un soffitto ligneo, alle pareti vi sono resti di antichi affreschi.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: