Brocchieri racconta, con pudore quasi rassegnato; i suoi personaggi hanno corpo e voce: “On a vos/doo vos/des vos/un coro/ per tirà arent el sogn/.

Una memoria che continua nei numerosi libri che Brocchieri ha scritto tra i quali: Navili grand, ona scorlida – Mì, la Riva e la mia gent – Trenta bocconitt de Milan – Navili grand, l’ultima canzon – e la succitata: Donna Regina e la sua osteria. Nel 1977 pubblica “La storia de Milan” in versi, per i tipi della Rizzolino,
Altre Liriche

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE: